Valutazione preliminare

Ciascun lavoro proposto per la pubblicazione nella Rivista “Nuove Autonomie” è vagliato preliminarmente dalla Direzione per rilevarne l’attinenza alle caratteristiche ed ai temi propri della Rivista, nonché la qualità scientifica adeguata a consentirne la sottoposizione al procedimento di revisione.

Revisione anonima

Se la valutazione preliminare ha esito positivo, il contributo viene sottoposto al procedimento di revisione tra pari (double blind peer review). Viene inviato dalla Direzione in forma anonima, dopo aver eliminato tutti i riferimenti che possano determinarne la riconoscibilità, a due referee, di cui almeno un esperto esterno alla Direzione ed agli altri Organi della Rivista. Il secondo referee può anche essere un componente del Comitato scientifico.

Nel caso in cui il Direttore responsabile o uno dei componenti della Direzione intenda pubblicare un proprio lavoro nella Rivista, la procedura sarà seguita dagli altri componenti o dal Direttore responsabile, garantendo l’anonimato dell’autore e del referee.

In via eccezionale, la Direzione può decidere la pubblicazione di contributi considerati particolarmente significativi senza sottoporli a referaggio, segnalando la circostanza in una nota nella prima pagina del contributo.

L’eventuale editoriale all’inizio di un fascicolo e le recensioni di volumi non sono sottoposti alla procedura di revisione anonima tra pari.

Elenco dei referee

I referee sono scelti dalla Direzione da un elenco approvato e periodicamente aggiornato dalla stessa. L’elenco è composto da professori di Università italiane ed estere, in servizio o in pensione, e da altri studiosi di indiscusso prestigio.

Criteri di giudizio

I referee, nel pieno rispetto delle opinioni degli autori e a prescindere dalla condivisione nel merito delle tesi sostenute, dovranno tenere in specifica considerazione i seguenti criteri: la rilevanza del tema, l’originalità della trattazione, la chiarezza e la coerenza dell’analisi critica, la conoscenza delle fonti pertinenti e della letteratura anche straniera più rilevante sul tema. A tal fine, a ciascun referee è inviata, assieme al contributo, una Scheda per la valutazione. Il referee esprime la propria valutazione inviando la Scheda compilata all’indirizzo e-mail della Rivista, entro il termine massimo di trenta giorni.

Esito del giudizio

Il referee può ritenere il contributo pubblicabile o non pubblicabile, oppure pubblicabile con modifiche. L’esito è comunicato in via riservata all’autore interessato, che deve tenere conto delle eventuali richieste di modifica. La versione definitiva dello scritto è trasmessa alla Direzione della Rivista, che ne valuta l’adeguatezza.

Qualora uno soltanto dei due referee ritenga il contributo non pubblicabile, la decisione sulla pubblicazione è presa dalla Direzione.